venerdì 28 luglio 2017

E ORA LA PAROLA AI LAVORATORI - ASSEMBLEA PORTUALI 28 LUGLIO 2017

Si è svolta questa mattina l'assemblea dei lavoratori portuali indetta dalle USB - CLPT. Assemblea partecipata che ha visto la presenza di almeno 150 lavoratori. Di seguito il comunicato con le decisioni assunte dall'assemblea:

USB LAVORO PRIVATO - 
COORDINAMENTO LAVORATORI PORTUALI DI TRIESTE

L’ASSEMBLEA DEI LAVORATORI DEL PORTO FRANCO INTERNAZIONALE DI TRIESTE SULLE PROSPETTIVE E GLI OBIETTIVI PROGRAMMATICI DA PERSEGUIRE DOPO L’APPROVAZIONE DEL DECRETO ATTUATIVO DELL’ALLEGATO VIII° DEL TRATTATO DI PACE


Si è tenuta oggi, convocata da USB LP – CLPT presso la sala CRAL della Stazione Marittima, l’affollata assemblea dei lavoratori del Porto Franco Internazionale di Trieste che ha preso in esame effetti, sviluppi e iniziative per/dei lavoratori dopo la firma del decreto attuativo dell’allegato VIII° del Trattato di Pace per il Porto Franco Internazionale di Trieste.

All’assemblea hanno preso parte lavoratori di tutte le realtà aziendali – dalle cooperative a quelle dei terminalisti – operanti in porto, nonostante molti di loro debbono subire minacce, ricatti e veri e propri soprusi con i quali si tenta di dissuaderli dal partecipare a iniziative in difesa dei loro diritti e della loro dignità.

Nell’assemblea è stato evidenziato come, dopo che sull’approvazione del decreto attuativo dell’Allegato VIII° hanno parlato in tanti, sia l’ora che a dire la loro siano anche i lavoratori, principali  artefici di tale storico risultato. 

L’assemblea ha sottolineato che proprio per questo non possono essere solo le aziende a trarne beneficio, ma che anche i lavoratori hanno diritto ad avere migliori condizioni lavorative e salariali.

A tal fine l’assemblea ha approvato gli obiettivi programmatici da perseguire per tutti i lavoratori del porto:

1) istituzione di una azienda unica che riunisca tutti i lavoratori operativi di tutte le aziende operanti in porto

2) istituzione di una tariffa unica per il lavoro portuale

3) riduzione della tassazione in busta paga.

4) avvio dell’assunzione di personale femminile tra i lavoratori operativi

5) fissazione di carichi di lavoro uguali per tutti e tali da garantire la salute dei lavoratori

6) iniziative per garantire la sicurezza e la salute sul/del posto di lavoro.

Nel corso dell’assemblea è stato annunciato che in settembre verrà organizzato un convegno in cui esporre la posizione e le richieste dei lavoratori in merito all’applicazione del decreto attuativo dell’Allegato VIII°.

L’assemblea si è conclusa con l’impegno a rimanere uniti e vigili per il rispetto dei diritti e della dignità di tutti i lavoratori del Porto Franco Internazionale di Trieste.


per USB LP – CLPT

Alessandro Volk

Al termine dell'assemblea è stato presentato il libro " La riscoperta del Porto Franco di Trieste " di Sergio Fasano - Luglio editore

CLICCA SULL'IMMAGINE



1 commento:

  1. perplessità sul terzo punto: come diminuire la tassazione?

    RispondiElimina